Resoconto attività di controllo congiunto svolta con personale ASL-NO Novara – Struttura Complessa Servizio d’Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Servizio di Igiene e Assistenza Veterinaria SIAN e SIAV Area B nei mesi Maggio e Giugno 2018.

A far data dal 23/05/2018 il personale del Nucleo Operativo di Polizia Polizia Giudiziaria – P.G. e Commerciale coordinato dal Funzionario di Polizia Locale, Comm. Riccardo VOLPI, unitamente a personale appartenente al Servizio ASL – NO Novara, quale Autorità di controllo ufficiale della Sicurezza Alimentare, ha svolto sul territorio una specifica attività congiunta ispettiva di Polizia Amministrativa ed Igiene e Sicurezza degli Alimenti.

L’attività operativa eseguita rientra nel piano dei controlli programmati da parte del Nucleo Operativo del Comando di Polizia Locale di Novara, composto dal seguente personale in organico:

  • 1 Commissario – Funzionario Responsabile del Nucleo Operativo;
  • 1 Vice Commissario;
  • n° 4 Agenti del Nucleo Operativo Polizia Commerciale e P.G.;
  • n° 4 Agenti del Nucleo Operativo Degrado Urbano e P.G.

Il personale operante Tecnico/Ispettivo del Servizio ASL – NO Novara appartiene alla Divisione Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione (S.I.A.N.) e Divisione Servizio di Igiene ed Assistenza Veterinaria (S.I.A.V. – Area B) Igiene della produzione, trasformazione, commercializzazione, conservazione e trasporto degli alimenti di origine animale e loro derivati, presso esercizi commerciali, pubblici esercizi, laboratori artigiani, ristoranti.

L’attività ispettiva di competenza del Dipartimento di Prevenzione ASL – NO Novara è stata coordinata dal Tecnico della Prevenzione Area S.I.A.N. Dott. Davide BORDONARO , Coordinatore C.P.S.E. (Collaboratore Professionale Sanitario Esperto) quale attività integrata in cooperazione/collaborazione con altri organi di controllo.

Quanto eseguito in collaborazione con il Nucleo Operativo della Polizia Locale di Novara è parte degli obiettivi del Piano Aziendale Integrato di Sicurezza Alimentare – controlli congiunti – nell’ambito del quale sono stati effettuati dall’Area S.I.A.N. controlli di routine complessivi sul territorio, che comprende 78 comuni di competenza.

In ausilio il seguente personale operativo S.I.A.N. – S.I.A.V.

  • 1 Coordinatore Tecnico della Prevenzione S.I.A.B.;
  • 1 Coordinatore Tecnico della Prevenzione S.I.A.V.;
  • 7 Tecnici della prevenzione degli ambienti e dei luoghi di lavoro.

Tale sinergia di ruoli ha permesso di operare con diverse professionalità in relazione alle rispettive competenze, il tutto a vantaggio dei consumatori che possono contare in controlli accurati a tutela dei loro interessi economici, della salute e di igiene alimentare.

L’attività ispettiva congiunta è stata disposta con cadenza settimanale per un totale di sei interventi congiunti e di 15 esercizi ispezionati.

Sono state contestate violazioni in riferimento alle seguenti normative:

  • Legge regionale 29 dicembre 2006 n. 38 – Disciplina dell’esercizio dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande ;
  • Decreto Legislativo 31 marzo 1998 n. 114 – Riforma della disciplina relativa al settore del commercio ;
  • Decreto Legislativo 30 aprile 1992 n. 285 – Nuovo Codice della Strada ;
  • Legge 11 novembre 1975 n. 584 Divieto di fumo in determinati locali e su mezzi di trasporto pubblico;
  • Legge 16 gennaio 2003 n. 3, art. 51 – Disposizioni in materia di tutela della salute ;
  • Regio Decreto 18 giugno 1931 n. 773 – Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza ;
  • Decreto Legislativo 6 novembre 2007 n. 193 – Attuazione della direttiva 2004/41/CE relativa ai controlli in materia di sicurezza alimentare e applicazione dei regolamenti comunitari nel medesimo settore – “PACCHETTO IGIENE”;
  • Decreto Legislativo 5 aprile 2006 n. 190 – Disciplina sanzionatoria per le violazioni del regolamento (CE) n. 178/2002 che stabilisce i principi e i requisiti generali della legislazione alimentare , istituisce l’Autorità europea per la sicurezza alimentare e fissa procedure nel settore della sicurezza alimentare”;
  • Legge 30 aprile 1962 n. 283 – Disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari e delle bevande ;
  • Regolamento CE 29 aprile 2004 n. 852 – Igiene dei prodotti alimentari ;
  • Regolamento CE 28 gennaio 2002 n. 178 – Principi e requisiti generali della legislazione alimentare istitutivo dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare con procedure nel campo della sicurezza alimentare.

Ad ogni ispezione è stata inoltrata segnalazione al locale Ispettorato Nazionale del Lavoro – Servizio Ispezione Lavoro , al fine di verificare la regolarità dei rapporti contrattuali lavorativi del personale rilevato in attività.

Su 5 esercizi sono stati effettuati accertamenti di competenza poiché sono state rilevate delle criticità, mentre per i restanti il personale è risultato regolarmente in forza ai rispettivi datori di lavoro, i quali hanno provveduto ad effettuare correttamente le comunicazioni previste dalla normativa in vigore.

La sinergia operativa tra il personale dei settori coinvolti nell’attività ha contribuito a un reciproco arricchimento professionale, che si auspica divenire una collaborazione dinamica e continuativa per il futuro.

Il “lavorare in rete” fra enti ed organi di controllo costituisce un fattore fondamentale per realizzare un servizio accurato, puntuale e professionale al servizio dei cittadini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here