Nuovo polo tecnologico per A2A

A2A, multiutility da 4 miliardi di ricavi, presente in vari punti della nostra
regione con impianti per il recupero di vetro, plastica e produzione di
energia, realizzerà un nuovo polo tecnologico a Cavaglià. Sarà improntato ai principi dell’economia circolare, con impianti per il recupero della
plastica e il trattamento di rifiuti indifferenziati per produrre combustibile
secondario. È in fase di ultimazione l’impianto per generare compost e
biometano dalla lavorazione dei rifiuti organici. Recentemente è stato
presentato anche un iter autorizzativo per la realizzazione di un termovalorizzatore in grado di trasformare in energia gli scarti e i rifiuti indifferenziati; per il progetto è previsto un investimento di 200 milioni a cui si
sommano 30 milioni per la produzione di compost e biometano e altri 30
di iniziative a terra. Queste sinergie potrebbero creare occupazione per
circa 450 persone.