Borsa di studio “Gianni Angelino” a Mattia Caula e Pietro Paglino

La materia della valorizzazione delle eccellenze è talmente importante in Italia, tanto da essere stata introdotta con una legge specifica nel gennaio del 2007 e dopo una prima fase transitoria, inserita tramite un decreto legislativo nel dicembre 2007 e un decreto ministeriale nel marzo 2015.

E’ quindi fattore di prestigio e orgoglio per l’Istituto dell’ITIS “Lirelli” di Borgosesia, aver consegnato 2 importanti Borse di studio “Gianni Angelino” per meriti scolastici a Mattia Caula di Varallo e Pietro Paglino di Alagna iscritti entrambi alla classe terza.

Rispettivamente nei corsi di chimica e meccanica, hanno ricevuto il premio durante la cerimonia che si è svolta mercoledì 28 febbraio nell’aula magna dell’istituto.

Le 2 borse di studio vengono assegnate, una per indirizzo, per essersi distinti attraverso i risultati raggiunti nel biennio scolastico precedente. Il premio è stato istituito dal Club Valsesia Lancia story in ricordo del fondatore Gianni Angelino.

L’associazione fu fondata nel 1995 con l’intento di divulgare la storia e cultura legate a Vincenzo Lancia, fondatore dell’omonima casa automobilistica e nativo di Fobello, anche sede del sodalizio.

Alla cerimonia ha presenziato una delegazione del Club guidata dal presidente Graziano Maurelli, mentre l’istituto era rappresentato dal dirigente scolastico Carmelo Profetto e dalla professoressa Elena Sandigliano.

Grande partecipazione e felicità tra i presenti che hanno affollato l’aula magna dell’istituto che si è conclusa tra strette di mano e applausi.

Annunci

Rispondi