Riunito il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica

Nella mattinata odierna si è riunito in Prefettura il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto Pasquale Gioffré, al quale hanno partecipato, oltre al Presidente della Provincia, al Sindaco di Novara ed ai vertici delle Forze dell’Ordine e della Polizia Stradale, i referenti di A4 – Autostrada Torino Milano, di Autostrade per l’Italia – A26, di ANAS e delle Strade provinciali.

Nel corso dell’incontro è stato preso in esame il rafforzamento dei servizi di polizia stradale lungo le arterie viarie che interessano il territorio, durante la stagione estiva che, come di consueto, si caratterizza per i notevoli incrementi di traffico specie lungo le direttrici per le località turistiche e i luoghi di ritrovo in genere.

Si è preceduto, quindi, a verificare i dispositivi di sicurezza e di sorveglianza su tutte le strade, per il contrasto ai comportamenti irregolari che costituiscono la causa principale degli incidenti quali gli eccessi di velocità, l’uso dei telefoni cellulari e la guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche e psicotrope, nonché alla verifica dei dispositivi di vigilanza soprattutto in rapporto alla presenza di eventuali cantieri che possano determinare rallentamenti alla circolazione stradale.

La disamina ha messo in evidenza che sulle autostrade e sulle strade extraurbane non ricorrono situazioni che possano determinare stati di congestione del traffico, in ogni caso il Prefetto ha rilevato l’esigenza di mantenere elevata la vigilanza al fine di assicurare la tempestività degli interventi, attraverso di predisposizione di un efficace dispositivo di controllo e sicurezza.

Nell’occasione, a fronte della segnalazione del Sindaco Airoldi di Massino Visconti è stata presa in esame una questione di sicurezza attinente alla viabilità nel comune che, durante i fine settimana, sta risentendo dei rallentamenti nella circolazione sull’A26, determinati dalle attività ispettive da parte di ASPI – Autostrade per l’Italia nella galleria Campiglia.

Detti rallentamenti, che da una attenta analisi risultano interessare da 4 a 6 chilometri di autostrada ed esauribili in massimo 45 minuti, inducono comunque gli utenti diretti alle zone dei Laghi ad immettersi sulla Strada Provinciale 34 e sulla viabilità urbana di Massino Visconti, così determinando congestionamenti sulla prima e disagi ai cittadini per il notevole incremento di traffico nel centro urbano.

il Prefetto, attesa la necessità che per finalità di tutela della pubblica incolumità le attività ispettive e di ripristino nella galleria proseguano, pur se, come assicurato dal rappresentante di ASPI, gli interventi dovranno esaurirsi entro il 15 luglio p.v., ha ritenuto assolutamente necessario attuare, nei fine settimana, idonee misure volte alla prevenzione di situazioni di rischio per gli utenti della strada e per i cittadini interessati, con il coinvolgimento della Polizia Locale, dell’Arma dei carabinieri, della Polizia Stradale e della polizia Provinciale.

Il Sindaco di Massino Visconti ha assicurato la massima attenzione all’attivazione degli interventi di protezione civile per l’assistenza agli automobilisti in caso di necessità.