Gattinara: nasce il progetto AiutiAMOci

Purtroppo a distanza di un anno dalla prima chiusura delle scuole il nostro Paese è nuovamente alle prese con lo stato d’emergenza da Covid 19 che porta con sé la più difficile delle decisioni: la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado nelle zone rosse.

Questa misura è drammatica perché, di fatto, abbandona i nostri bambini e le loro famiglie.

Il Governo ha previsto una serie di misure a sostegno delle famiglie più in difficoltà (290 milioni per i congedi parentali che saranno retroattivi dal 1° gennaio 2021 – e retribuiti al 50% per chi ha figli sotto i 14 anni, mentre dai 14 ai 16 anni saranno fruibili senza retribuzione. In alternativa si prevede, per chi ha figli under 16, il diritto allo smart-working. Per i lavoratori autonomi, gli operatori sanitari e le forze dell’ordine è invece previsto un bonus baby-sitter fino a 100 euro alla settimana).

Ma queste misure sono solo una goccia nel mare del bisogno di chi si ritrova a non poter stare a casa dal proprio posto di lavoro e non sa dove lasciare i figli.

Come fare per dare una mano alle famiglie? I modi sono tanti ma, in attesa che a livello statale si comprenda quanto sia importante favorire le nascite e, quindi, stanziare ingenti fondi e servizi a favore di Chi decide di creare una famiglia, il Comune di Gattinara ha deciso di promuovere un progetto di Comunità che mette a sistema pubblico e privato, insieme: nasce “AiutiAMOci”.

Come funziona? È molto semplice, il progetto si basa sul senso di appartenenza della nostra Comunità e sulla possibilità di darsi una mano a vicenda usando tutte le nostre opportunità, pubbliche e private:

  • Siete adulti e avete la possibilità di lavorare da casa? Oppure siete in Cassa integrazione o in pensione? O avete orari lavorativi che vi consentono di essere a casa in orario scolastico?

Se SI: date la vostra disponibilità ad accogliere durante quelli che sarebbero stati gli orari scolastici, i figli delle persone che invece non possono stare a casa dal lavoro. Potranno studiare con voi e con i vostri figli, creare nuove amicizie e rafforzare il nostro senso di Comunità. Nel rispetto delle norme di igiene e sicurezza anti COVID a tutela della tua famiglia e di quella del bimbo che accogli.

  • Sei un datore di lavoro e il tipo di lavoro che svolgono i tuoi dipendenti consentirebbe loro di lavorare con al fianco i loro bimbi? Perché non proponi di portare i bimbi in ufficio con i loro genitori? In Comune a Gattinara ci stiamo attrezzando per farlo, in modo da garantire il servizio pubblico stando però vicino alle famiglie dei nostri dipendenti.

  • Sei a casa dal lavoro, in cassa integrazione o disoccupato e sei disponibile a fare la/il baby-sitter di bimbi in età asilo nido o scuola materna o sei disposta a seguire i bambini nella didattica a distanza al domicilio delle famiglie garantendo il rispetto delle norme anti-COVID?

Come fare per aderire ad AiutiAMOci proponendosi come soggetto “Aiutante”:

Compila il modulo di adesione (scaribali nella sezione avvisi e novità del sito) e invialo al seguente indirizzo: protocollo@comune.gattinara.vc.it e verrai ricontattato o vieni in Comune a dare la tua disponibilità all’ufficio URP al 1° piano dal Lunedì al Venerdì dalle 09.00 alle 13.00.

Come fare per chiedere il sostegno di “AiutiAMOci” per far assistere i propri bimbi?

Compila il modulo che trovi allegato e invialo al seguente indirizzo: protocollo@comune.gattinara.vc.it e verrai ricontattato o vieni in Comune all’ufficio URP al 1° piano dal Lunedì al Venerdì dalle 09.00 alle 13.00.

Se decidi di aderire ad “AiutiAMOci”, il Comune di Gattinara, ti mette a disposizione, da subito, dei contributi economici sotto forma di Buoni Alimentari o altre agevolazioni per ringraziarti per il tuo impegno nella nostra Comunità.

Metteremo a sistema CHI può aiutare con CHI ne ha bisogno.

La nostra Comunità saprà ancora una volta superare anche questo momento: Uniti si Vince!



Daniele Baglione

Sindaco di Gattinara