Streetgames Summerpeople: che meraviglia essere di nuovo insieme per lo sport.

Tutto vero. Quest’anno abbiamo riempito, per quanto consentito, gli spalti, abbiamo fatto il tifo, abbiamo applaudito, abbiamo premiato. Un respiro di normalità l’edizione speciale di Streetgames 2021 con l’evento Summerpeople: giovedì 15 luglio, il PalaIgor è stato arena di una serata di gioco quiz che ha coinvolto ben 17 società sportive del territorio.

SG Secondo posto

Gli atleti delle società, in attesa di una rivincita nei rispettivi spazi di gioco in centro città il prossimo anno, si sono dati battaglia a colpi di riposte di sport e cultura generale con quattro turni di qualificazione, due semifinali e la finalissima. Un podio Givin’Back tutto cestistico: primo premio “Città di Novara” da mille euro conquistato da Novara Basket grazie alla vittoria di Francesco, secondo e terzo premio, rispettivamente “Provincia di Novara” e “Città di Novara” da 600 e 400 euro al Basket Galliate grazie a Pietro e Gabriele. I soldi sono preziosi: serviranno alle realtà sportive per sostenere le attività anche degli atleti che in caso contrario non potrebbero praticare sport. Un modo, da parte di Streetgames, di stare accanto a chi ha sofferto in un momento così particolare e incoraggiare alla ripartenza con il sorriso.

A far sorridere ancor di più il PalaIgor la presenza dei “tifosi”: accompagnatori e pubblico hanno sostenuto per tutta la serata i ragazzi, insieme alla preziosa presenza degli amministratori comunali e in modo particolare dell’assessore allo Sport del Comune di Novara Marina Chiarelli e del consigliere provinciale Ivan De Grandis.

SG terzo posto

“Sono contento, siamo contenti, – dice il presidente Streetgames Michele Belletti – abbiamo respirato aria di normalità, abbiamo rivisto amici, siamo rimasti insieme noi come gruppo. Abbiamo proposto un format che è piaciuto e chissà, potremo riproporlo in altre sedi e modalità. Ci tengo a ringraziare le autorità presenti, in modo particolare Marina Chiarelli e Ivan De Grandis: Comune e Provincia hanno da subito creduto nel nostro progetto. E un grazie di cuore va alle società che hanno partecipato: arrivederci al prossimo anno, in piazza speriamo”.